Un giardino di aloe e arnie a Tikhuba

L’homestead di Solomon Hlatshwayo è un armonioso cantiere a cielo aperto: insieme alla moglie Dudu, il sabato mattina accoglie nel loro cortile 19 giovani interessati nella produzione di miele.
Accoglie anche me questa mattina; ho la fortuna di non dover avere un interprete, per cui resto qualche ora a cercare di ricordare i passaggi fatti e parlare con il gruppo, è una bellissima occasione per familiarizzare con un’attività che mi è del tutto nuova.

Solomon, nella comunità di Tikhuba, è una delle persone che conosce di più le tinyosi, le api, e come produrre miele e cera e oggi, come un direttore d’orchestra, misura e dirige i giovani che si destreggiano per la prima volta nella costruzione di arnie. Da un bancale di semplici assi, tra un paio di settimane, saranno pronte 65 arnie. Saranno poi dipinte e trasportate nel boschetto dove Solomon sta creando una sorta di ‘giardino botanico’ sempre fiorito, con aloe e alberi indigeni per fare avere alle api una fonte costante di cibo, anche in questi mesi così secchi. Si prende tempo per spiegarmi la dimensione delle arnie, la misura in centimetri della finestrella attraverso la quale entreranno le api, la qualità di alberi che le api amano e ogni più minuta informazione.

La passione di Solomon segue il filo della tradizione familiare e riesce ad instillare energia ed entusiasmo nelle persone intorno a lui. Anche la visita al piccolo bosco dove tiene le arnie diventa un’occasione per parlare di progetti futuri che potrebbero trasformare l’area incolta attorno ai piccoli campi di mais e sorgo: un orto dove produrre verdure, un frutteto con manghi e altri alberi indigeni. E tutto questo anche a beneficio delle api, che possono avere più fiori su cui volare.

DSC_1255

 

 

Stella
Stella Beghini è la nostra preziosa storyteller nella campagna “Ecolubombo, le filiere del cibo”: abbiamo raccontato e continueremo a raccontare le comunità della "Lubombo Region" attraverso le sue foto e le sue interviste ai protagonisti e alle protagoniste di questa avventura. Uomini e donne impegnati nel cambiamento e nel miglioramento delle proprie condizioni di vita attraverso la conservazione e la valorizzazione delle immense risorse presenti sul territorio.

Lascia un commento