Suor Madonna da El Aaqoura ha qualcosa da condividere!

Suor Madonna da El Aaqoura ha qualcosa da condividere!

Una novità della rete di alloggi del LMTA è il Convento della Sacra Famiglia di Aaqoura. Sebbene sia stato usato solo per la prima volta durante il Fall Trek 2017, il legame tra Suor Madonna Azzi – la monaca responsabile dell’operazione del convent- e del LMTA è ora molto forte. Suor Madonna crede che il Lebanon Mountain Trail possa offrire ai turisti il meglio che il Libano ha da offrire. Allo stesso modo crede che il LMT abbia il potenziale per cambiare la mentalità delle persone nei confronti del paese, così spesso proiettato in una luce negativa nelle notizie.

Suor Madonna non solo considera positivamente il LMT, ma gli escursionisti di LMT parlano con affetto delle loro esperienze quando soggiornano al convento. Dal momento in cui la sua squadra di escursionisti è arrivata al convento di Aaqoura, Duha Fayyad – un’ escursionista del 2018 – dice che Suor Madonna e le altre sorelle del convento, sono andate ben oltre il dovere di fare in modo che tutti si sentissero benvenuti e a casa.

“L’affetto e l’autenticità che trovi al convento … non li trovi in nessun’altra parte del mondo, tranne forse in altri monasteri e conventi del LMT!” Duha si ricorda spesso della sua visita perché le Sorelle l’hanno rimandata in Giordania con un regalo di melassa di carruba che lei ancora assapora a colazione. È triste che la sua visita al convento sia stata solo per una notte, ma prevede di tornare lì durante il suo prossimo viaggio in Libano.

English Version

This article is made possible in the framework of the project “Conservation and Development of Economic Opportunities on the Lebanon Mountain Trail” under the EU funded Reinforcing Human Rights and Democracy in Lebanon – Active Citizenship, AFKAR III program managed by the Office of the Minister of State of Administrative Reform (OMSAR). 

This publication has been produced with the support of the European Union. The content of this article is the sole responsibility of COSPE and can under no circumstances be regarded as reflecting the position of European Union and the Office of Minister of State for Administrative Reforms (OMSAR). 

Chiudi il menu